La Sindrome di Otello Celletti.

Se c’è una categoria dalla quale faremmo tutti bene a guardarci sono i bidelli con il potere. Non so se vi è mai successo, ma a scuola, quando eravate ancora piccoli, ogni tanto il prefessore si doveva allontanare un momento e lasciava la classe al bidello. In quel momento le possibilità erano due: o il bidello prima provava a mettere ordine in quella specie di stampede di sputi, stupri di gruppo, duelli rusticani, faide e vendette trasversali che si scatenavano immediatamente dopo che il prefessore lasciava l’aula, oppure il potere gli dava alla testa e cominciava a menare, chiamare preside, genitori, alti prelati, carabinieri. E non si trattava della rivincita di quello che era costretto a pulire ditate di merda sui muri del cesso, no, si vedeva chiaramente che era lo schiavo che aspirava a diventare schiavista, il kapò ebreo che lo fa per sfizio.

Io la chiamo Sindrome Di Otello Celletti. Metti una divisa a un frustrato ed è esattamente quello che ottieni.

Non so voi, ma è quello che vedo, da anni, seguendo la vana lotta del mio amico Marziano con Wikipedia; e parliamo della stessa enciclopedia che, come fonte attendibile su Philip Roth, non considera attendibile Philip Roth. Ve la faccio breve: anni fa, qualcuno compose la voce Gianfranco Marziano su Wikipedia. Era perfetta, approvata dall’autore, veritiera e scritta bene. Perdipiù elencava i dischi di Gianfranco. Ora, gli enciclopedisti la cassarono perché i dischi non esistevano, nel senso che non erano stati stampati e non depositati in Siae. E già questo fa ridere, visto che decine di migliaia di persone conoscono a memoria e cantano le canzoni di Gianfranco, ma per l’enciclopedia libera fa testo la casa discografica, non la realtà. Dunque, via, cancellano la pagina, sparito Marziano, che intanto continua a fare migliaia di spettatori nelle sue rarissime esibizioni. Intanto lui, incurante della sua non esistenza su Wikipedia, continua imperterrito ad esistere, e a produrre le poche cose buone che si possono leggere o sentire in Italia.

Poi, miracolo, la pagina riappare, e Gianfranco torna in vita. Solo che è piena di puttanate, ma piena piena. Esempi:

1)  Sceglie la strada dell’autoproduzione, rinunciando, di volta in volta, a contatti con la Rai.  Non è vero: non è mai stato contattato dalla Rai.

2)  Rinuncia alla partecipazione a Lavorare stanca di Daniele Sepe.  Risulta solo a Wikipedia, questa cosa.

3) Rinuncia  alla produzione di un cd da parte di Paolo Belli.  Mai successo, ma proprio mai. Manco una telefonata.

4) Nel 2002, forma i Mercatello’s Colonnels, gruppo che si scioglierà dopo pochi concerti, quando Marziano decide di continuare da solo la tournée. Quale cazzo di tournèe? QUALE CAZZO?

Poi, come per incantamento, riappare la discografia: le regole che non permettevano la sua pubblicazione sono ancora lì, ma adesso gli enciclopedisti decidono che aho’ se po’ ffa’. Perché? Perché sì, perché io so Otello Celletti e cio’ ‘a divisa e o posso fa’. Però: Marziano, nonostante Wikipedia, continua a essere famosissimo, a fare un botto di visualizzazioni, e ho il sospetto che le parole chiave della sua discografia servano a fare un bel numero. Poi, i libri. Ogni volta che Marziano prova a inserire la sua lista personale, ovvero i suoi libri su Amazon (gli unici autorizzati, quelli di carta, per la maggior parte sono esauriti e i diritti sono tornati all’autore), chissà perché, Wikipedia, che accetta una discografia MAI PUBBLICATA UFFICIALMENTE, non accetta gli ebook regolarmente pubblicati con codice ASIN da Amazon. Perché ci vuole l’ISBN, che però è solo per i cartacei; quindi si arriva al punto che l’enciclopedia libera della rete finisce col non accettare l’esistenza degli ebook, anche se regolarmente pubblicati dal più grande editore on line del pianeta. Al momento li trovate ancora, ma è una lotta tra Gianfranco e i simpatici redattori di Wikipedia. I quali, tra l’altro, citano autori con i quali Gianfranco non ha un cazzo a che vedere, ma ignorano, per esempio, Libero Peggiore e Mario Perrotta, con i quali invece Gianfranco ha lavorato e pubblicato parecchio. Per dire, trovate il nome di Pontiggia, che Marziano non ha mai visto né conosciuto (e che non mi risulta abbia mai apprezzato), o di Camilla Baresani, con la quale forse, chissà, una volta si sono detti ciao per due secondi. Davvero un lavoro fatto bene. Ora, io non vi dico di boicottare Wikipedia, per carità. Non intendo dire che è tutta una gran merda. Vi riferisco i fatti, tutto qui. E vi riferisco che quando Gianfranco prova a modificare al sua voce enciclopedica, gli Otelli Celletti gli dicono che no, nun se po’, perché chi te credi da esse?

E non so a voi, ma a me l’unico Celletti Otello che mi piace è Alberto Sordi. Gli altri mi stanno sul cazzo.



100 Commenti

  1. Veramente mi risulta che gli ebook attualmente siano nella bibliografia, eh; la rinuncia a lavorare con Daniele Sepe, tanto per dirne una, SEMBRA (poi ti spiego perché) adeguatamente corredata di fonte (Marengo-Pergolani); dico sembra perché la nota viene dopo un’altra informazione a questa precedente connessa, e ahimè senza il numero di pagina (se vuoi scrivi pure nella pagina di discussione e segnala almeno che la citazione della fonte in nota andrebbe fatta puntualmente). Per il resto, se vuoi, qua sto, perché sono un Otello Celletti in salsa sarnese, come si deduce dal fatto che invece del link al mio blog ho messo il link alla mia pagina utente di wp.

    • amlo

      a me più che Celletti mi pari una persona seria, visto che rispondi chiaramente ed educatamente. ma gli ebook li ha messi Gianfranco, però. E Marziano, Sepe, Belli e altri sono nostri contemporanei, direi che basta chiedere a loro, no a Pergolani.

      • amlo

        e amarziano mi sta dicendo che ha appena levato la discografia, mettendo l’unico pezzo regolarmente in vendita ed ESISTENTE, e wikipedia l’ha appena rimessa, contro ogni sua regola, eleiminando chissà mai perché, i riferimenti di amazon agli ebook originali di tristi tropicals e inferno

        • Demart81

          Aspetta, mo non tengo un computer sotto mano, e mi scazzo di copincollare col cellulare, che oltretutto sto pure per pigliare il pullman per Napule. Stasera penso che potrò risponderti nel merito, anche perché devo studiarmi un po’ la vicenda. Sempre che a te vada.

    • amlo

      come no. se vuoi ti passo tutte le informazioni attendibili.

      • Demart81

        Ti anticipo solo che si tratta di questioni di metodo prima ancora che di merito.

        • amlo

          appunto, il mrtodo si appli ca o non si applica. se facciamo a chi fglio e a chi figliastro sorgono i sospetti e i cui prodest

        • amlo

          RISPONDE MARZIANO:
          giusto per chiarirci visto che sei un Wikipedista…Wikipedia afferma di avere delle linee guida, la prima dovrebbe essere l’enciclopedicità della voce, cosa che la voce di Marziano non ha mai avuto secondo loro fino a poco più di un anno fa, in passato infatti qualcuno aveva scritto la sua voce in maniera attendibile e ogni volta veniva rimossa con la motivazione che non c’era enciclopedicità e che le affermazioni non erano dimostrabili ( anche se le avevano documentate), una delle ultime voci create fu eliminata ad arte perche comparirono dei riferimenti con tango di numeri di catalogo ad un fantomatico libro con einaudi e quindi la voce fu immediatamente rimossa per intero. C’è da precisare che marziano è sempre stato in polemica con wikipedia in quanto era stato accusato da loro in passato di aver scritto lui quelle voci per fini autopromozionali (non si capisce di cosa…) e ha sempre chiseto che la sua voce fosse rimossa, fino a pochi mesi fàà agli amministratori in quanto non sussiste alcun criterio di enciclopedicità se non basato su affermazioni palesemente false come ad esempio che il romanzo inferno abbia esaurito tutte le ristampe…marziano li avverti che inferno è stato stampato una volta solo in tiratura di 500 copie (cosa facilemnte verificabile consultando una qualsiasi copia) da una piccola casa editrice che non ha nemmeno i diritti e con cui lui è stato pure in causa. Quindi documentabilmente la cosa piu importante fatta da lui è un romanzo con una piccolissima casa editrice che ha venduto 500 copie, gli altri libri, stampati con tirature analoghe, non hanno mai esaurito la tiratura, ne sono mai stati in alcuna classifica, inoltre marziano non ha MAI pubblicato alcun disco o CD …cosa facilemnte verificabile e le uniche cose presenti sono brani privati e personali messi su youtube senza il suo consenso che raggiungono in pochissimi casi il migliaio di visualizzazioni e sempre a proposito di METODO fu la stessa wikipedi a precisare che AVERE DEI VIDEO SU YOUTUBE non era motivo per essere enciclopedizzabili, inoltre wikipedi riporta una discografia arbitraria ed inesistente…a questo punto perchè non aggiungere anche una bella filmografia? pertanto il METODO adottato da wikipedia nel caso di marziano potrebbe essere applicato per rendere enciclopedizzabili cani e porci, non si capisce perchè ci sia qualcuno (stranamente sempre con riferimento ad einaudi ) che rende marzino enciclopedizzabile perche citato da autori einaudi (e questo è un motivo sufficiente?)e per lo stesso motivo gli fa cancellare la pagina intera (perche appariva un libro einaudi inesistente).Inoltre vengono fatte affermazioni nella pagina che rimandano a note che affermano tutt altro come ad esempio nel caso delle numerose ristampe tutte esaurite ( ma chi cazzo se l’è inventata sta cosa)o totalmente millantate….contatti con la rai…produzioni di cd…nel MERITO marziano sembra che sia enciclopedizzabile paradossalmente perchè citato da personaggi con i quali lui non ha o nessun rapporto o personaggi ai quali non vuole essere accostato e a piccolissimi editori con i quali sta in causa e che non hanno nemmeno i diritti e anzi sono stati pure diffidati da lui…ma soprattutto mi spiegate qual è il metodo e il merito in questo caso adottato da wikipedia ? si sta su wikipedia se si viene citati da qualche autore einaudi o se qualcuno millanta che ” a me mi voleva tizio e caio…”ma siamo veramente in un film di alberto sordi?marziano è un privato cittadino che oltre a non voler essere rotto i coglioni ed essere sputtanato come millantatore o come virtuoso della chitarra (cosa che non è manco lontanamente) di concreto ha pubblicato anzi gli è stata pubblicata da piccolissimi editori in piccolissime tirature roba che ha avuto una diffusione minima, cosi come decine di migliaia di persone, non è un professionista e non c’è nulla di documentabile che possa smentire questa cosa, quando era stata scritta una voce veritiera su di lui wikipedia l’ha GIUSTAMENTE rifiutata ritenedola non enciclopedica, improvvismente lo è diventata quando è comparsa una sua pagina piena di millanterie, discografie inesistenti e riferimenti ad autori einaudi o a scrittori con i quali lui non ha nulla a che fare e di riferimenti a un paio di libri usciti con piccoli editori e rimasti sostanzialmente invenduti.credo pertanto che il metodo di wikipedia sia soggettivo e dipende da CHI scrive o non da COSA scrive o da COME lo scrive, se non ci credi controlla le vicende relative alla voce gianfranco marziano su wikipedia e vedrai che era ritenuta non enciclopedizzabile e poi lo è diventata senza che siano subentrati nuovi motivi o avvenimenti (come il vosto METODO richiederebbe), ma wikipedia queste cose le sa perfettamente perche marziano gliel’ha scritte e documentate ricevendo solo risposte del cazzo del tipo …che doveva essere orgoglioso…ma non nel merito e tantomeno sul metodo.

          • alessio

            secondo me il criterio per stabilire l’enciclopedicità di una persona fisica dovrebbe basarsi sul numero di ricerche che vengono effettuate su google, cioè su quante volte viene cercato il nome di quella persona tramite il motore di ricerca più diffuso. Visto che wikipedia è un’enciclopedia ad uso e consumo degli internauti, questo metodo mi sembra il più logico per quantificare l’interesse degli stessi a reperire informazioni su qualcuno. Basterebbe concordare un numero minimo di ricerche, così da escludere altri criteri meno obiettivi e più influenzabili dalle solite pastette da parrocchietta. Tutto ciò tendendo ovviamente conto della volontà al riguardo del diretto interessato, se vivente!

          • amlo

            Alessio, la cosa fondamentale di una enciclopedia è la VERITA’. se scrivi un sacco di cazzate, l’autore le smentisce e tu ti rifiuti di correggere perché GLI ORDINI SONO ORDINI, siamo lotre la cretinaggine e verso la diffamazione. Se io su questo blog scrivessi che il tale relatore di wikipedia è nazista e quell’altro è pedofilo, e mi rifiutassi di correggere nonostante le smentite?

  2. Stefania

    A me parecchi anni fa hanno cassato una ricetta che mi era stata dettata da un cuoco di un ristorante. Solo che siccome non compare in nessun libro di cucina “accreditato” non l’hanno ritenuta attendibile. Ma cazzo è una ricetta, mica un fatto storico che potrebbe mandare in crisi il mondo dei deficienti. Pure me la fossi inventata, perché non dovrebbe essere attendibile, ci sono gli ingredienti (tutti legali, giuro) e le istruzione di come devi fare e stop. Cosa vai cercando?

    • amlo

      no, è bello che l’ecniclopedia LIBERA DAAA RETE ritiene attendibili, solo quando gli fa comdo, SOLO LE COSE STAMPATE. il mein kampf, per esempio, mi risulta sia su carta, ed è attendibilissimo.

  3. alessio

    ah vabbuò quello è lapalissiano per me…il mio ragionamento era limitato al concetto di “enciclopedicità“, che Marziano ha citato più volte, e che mi aveva incuriosito. Secondo me l’idea di un’enciclopedia open source non è malvagia, il problema è stabilire chi possa scrivere e a proposito di cosa, e come verificare le voci e vagliare le fonti, ma questi sono problemi che credo si presentino anche nella redazione di un’enciclopedia “classica”. Nel caso ci si riferisca ad una persona vivente, poi, il discorso è molto più semplice: basta consultarla!

  4. Giumenta

    Gianfranco, capisco che vedere pubblicate false notizie sul proprio conto è una cosa che dà fastidio a chiunque, però non dovresti prendertela così per un articoletto scritto probabilmente da un fan benintenzionato ma male informato.
    In verità credo che tutti questi fraintendimenti sul tuo conto siano dovuti proprio alla tua (legittima) ritrosia a parlare di te e di quello che fino ad ora hai fatto (e grazie al quale sei ormai, volente o nolente, apprezzato da molti ).
    Condivido il punto di vista di Amlo su wikipedia, la quale in quanto opera collettiva inevitabilmente rispecchia la collettività (cioè per 1 buono ci sono 10 sciemi se ti va bene), e probabilmente se anche tu riuscissi a far correggere la tua pagina prima o poi sicuramente qualcun altro scriverà qualche altra cazzata.
    Per questo il mio consiglio di mettere tu stesso su internet qualche notizia che ti riguardi o almeno di riaffermare lì le tue opinioni in fatto di editori e etichette discografiche.
    Gianfranco, tuo malgrado, oramai sei popolare, e credo che una mezza idea di quello che accade all’immagine delle persone popolari tu te la sia già fatta.

  5. anduoglio

    giumenta, non sono d’accordo con le tue considerazioni. wikipedia non è, anzi non dovrebbe essere, un sito normale, ma un’enciclopedia libera, che sta uccidendo le enciclopedie cartacee, di fatto le ha rese inutili ed obsolete. un’enciclopedia non può muoversi a cazzo di cane, basandovi sul grado d’informazione di un fan (che sia bene o male informato è poco rilevante). un’enciclopedia deve basarsi sul metodo scientifico della ricerca dell’attendibilità delle informazioni. quindo o Marziano è un soggetto “wikipedizzabile” o non lo è, ma questa cosa non può essere decisa a cazzo di cane, ma deve essere frutto di una serie di parametri oggettivamente riscontrabili, parametri che devono valere per tutti i soggetti che rientrano in una determinata categoria. su wikipedia resto della mia opinione: va benissimo per trovare al volo la data di nascita di napoleone bonaparte, per reperire una formula matematica o per sapere quante partite ha giocato in serie A Antonio Careca, ma il resto è talmente arbitrario e parziale (cercate filippo facci su.wikipedia e vedete cosa esce) che non ha alcun valore anche se wikipedia è diventato di.fatto il vate assoluto a cui tutti i malati mentali dei forum e di facebook accedono in attesa di sputtanarti non appena scrivi “ricordo che il 10 marzo del 1978 pioveva”, ecco che dopo dieci secondi ti arriva un commento con un link a wikipedia con le statistiche sulla piovosità in Campania degli ultimi millemila anni e il testo “il 10 marzo del 1978 non pioveva a Napoli, e mo voglio vedere come la metti nome, faccia di cazzo, sei stato sputtanato nella tua becera ignoranza”.
    Bisogna ripensare tutto il sistema della vita, qui è tutto sbagliato, non funziona più nulla, si sono perse le fonti.

  6. Sergio

    Mi pare evidente che tutti quelli che scrivono qui non sappiano un’acca del meccanismo di formazione di Wikipedia. Wikipedia è un’enciclopedia, non una raccolta di saggetti né di ricerche originali.

    Per esempio la ricetta citata da Stefania potrà essere eccezionale, ma dal punto di vista di Wikipedia è una cosiddetta «ricerca originale», ovvero una cosa che su Wikipedia non può stare: Wikipedia non dà spazio a tesi originali né a ricerche di nicchia, ma dà conto solo di cose già acquisite e accreditate altrove, perché va un passo dopo il resto del mondo. Infatti non è una fonte primaria né utilizza fonti primarie, ma solo fonti secondarie accertate (quotidiani nazionali, libri di autori riconosciuti, pubblicazioni scientifiche ben note, etc. etc.).

    Per tornare al caso dell’ignoto cantante qui citato, il criterio di Wikipedia è «Verificabilità, non verità». Se il cantante Tizio si scrive la voce su Wikipedia (cosa comunque contraria al buon gusto, perché è deprecato che uno si scriva in prima persona le informazioni per evidente conflitto di interesse) e scrive, per esempio, che ha preso 10 in matematica alle superiori (a parte che l’informazione non è rilevante) a Wikipedia non interessa affatto che sia vero solo perché lo dice lui. Sarà vero, ma deve esserci una fonte terza che lo certifichi.

    Parimenti, se Tizio dice di avere fatto 300 concerti e su, per esempio, Repubblica leggo che ne ha fatti 250, su Wikipedia si scrive che Tizio ha fatto 250 concerti, non ci sono santi, perché Tizio non se la deve prendere con Wikipedia che cita una fonte pubblica e terza. È semmai Tizio che deve prendersela con Repubblica perché ha scritto 250 invece di 300.

    Dovete tenere presente che su Wikipedia chiunque potrebbe presentarsi pretendendo di essere dal presidente del consiglio all’ultimo scribacchino da strapazzo che strepita perché gli si cancella la voce su Wikipedia. E non esistono mezzi per essere certi dell’identità di chi si presenta a reclamare (senza averne titolo in alcun caso) perché la voce a lui intestata non c’è o è stata cancellata. Quindi su Wikipedia nessuno è tenuto a dare credito a Tizio se si presenta come il cantante Tizio, né Tizio deve attendersi di essere automaticamente creduto, il che è normale, perché uno dei pilastri di Wikipedia è l’obbligatorietà della menzione delle fonti. Quindi la parola di Tizio non vale niente, vale solo quello che è reperibile su fonti pubbliche e autorevoli. Se poi quello che c’è scritto sulle fonti è errato è un problema di Tizio con le fonti, Wikipedia non deve dare torti e ragioni né correggere fonti errate, ma solo riportarle.

    Se capite questo allora si va d’accordo, altrimenti attendetevi di essere bloccati o allontanati per fare battaglie contro i mulini a vento. Ma non andatevi a lamentare di censure varie, che non è il caso. Semplicemente quando si va in un posto si rispettano le regole di quel posto. Salut.

    • amlo

      non c’è nessun bisogno di andare d’accordo. se le regole valgono, valgono SEMPRE e PER TUTTI. se quando l’ignoto cantante appraova una pagina che non ha fatto lui e quella pagina viene cancellata dai severi verificatori perché la discografia NON ESISTE SU VINILE, va bene. ma se qualcun altro scrive un sacco DI PALLE sull’ignoto cantante pubblicando LA STESSA IDENTICA DISCOGRAFIA che era stata la causa della prima cancellazione, non va più bene. si fanno figure di niente e si ingenerano legittimi sospetti. Se poi è l’ignoto cantante stesso che vi chiede, certo non per farsi pubblicità, di cancellare la pagina, non lo si fa. Nel caso dell’ingoto cantante ho citato almeno tre palle grosse come una casa e facilmente verificabili, solo che nessuno, chissà perché, va a verificare le palle. ripeto, non credete all’ignoto cantante, chiedete a Paolo belli, o a Daniele Sepe.

      • amlo

        ah, e io non ho mai parlato di censure eh. qua si parla di gente che su wikipedia NON CI VUOLE STARE. è ESATTAMENTE IL CONTRARIO. e mi piacerebbe sapere quali fonti così autorevoli dicono che l’ignoto cantante ha rifiutato di lavorare in Rai, di suonare in un cd e di farsene produrre un altro. così, per attingere alla saggezza dei redattori.

        • Sergio

          Fa lo stesso. Sai quanta gente scrive che vuole la sua data di nascita rimossa da Wikipedia perché è magari un’attricetta che si toglie dieci anni per poter ancora scapolare un contratto come spalla in qualche fiction? Il soggetto biografato non ha alcuna voce in capitolo né per la cancellazione né per il mantenimento della sua voce. Anzi, il soggetto biografato farebbe meglio a non parlare affatto e a lasciar parlare per lui le fonti, se ne ha. Quanto a chiedere a Paolo Belli, anche se glielo chiedessi e lui confermasse, la cosa non ha alcun valore, perché non ci si mette a riportare conversazioni senza fonte.

          • amlo

            RIPETO: dove sono le fonti che dicono che l’ignoto cantante HA RIFIUTATO DI FARSI PRODURRE UN CD? DOVE SONO LE FONTI?

          • amlo

            io voglio sapere le VOSTRE fonti. se le avete, mi sto zitto e dico che avete ragione voi. ma non è che potete scrivere le cose a cazzo. si può, gentilmente sapere dove avete pesctao queste notizie? o sono segrete? e perché gli interessati smentiscono?

    • alessio

      ma che cazzata…e dove sta scritto che Repubblica è autorevole al 100 %? E se poi un altro quotidiano riporta un dato contrastante? Chi decide qual è il più autorevole, e in base a cosa? Al numero di copie vendute? E chi registra questo dato, e come, e con quale verificabilità? Perché hai citato proprio Repubblica, e non Libero, magari? Secondo il tuo ragionamento dovrebbero essere ugualmente attendibili! We stay with the cocks….

  7. S.

    A me in un discorso riguardo ad un argomento che non conosco basta un errore grossolano per farmi dubitare del tutto.

    In questo caso è l’affermazione che gli ebook non possano avere un proprio codice ISBN: http://www.isbn.it/ISBNeebook.aspx

    Addio.

    • amlo

      ciao caro. il problema, ho sbagliato a scrivere, è che non era ANCORA stato messo il codice ISBN. ma vedo che voi fisici teorici siete sul chivalà. poi, magari, dopo aver posato la penna blu, pensare alle cose serie, se vi va.

  8. Sergio

    Si fa presto. Si mette la voce in cancellazione. E, se per favore, chi non è dell’enciclopedia interviene il meno possibile nella procedura di cancellazione, meglio è.

  9. Vincenzo

    moh senza entrare nel merito della discussione, che dal mio punto di vista ha la sua ragione da entrambe le parti anche se sposata un po’ di più verso Marziano, mi fa tristezza l’arrivo dei Paladini in difesa dell’enciclopedia LIBERA DAAA RETE (cit.), Wiki da credito solo alle fonti terze? E fa BENONE dico io, ma poi deve mettere la fonte su tutto quello che pubblica, pure sulla data di nascita di Napoleone, o no?

  10. Giumenta

    anduoglio , è proprio perchè wikipedia dovrebbe basarsi, ma non si basa, su un metodo oggettivo che consigliavo a Marziano di non rapportarsi con un sistema che non funziona, piuttosto di aggirarlo essendo fonte di se stesso su un proprio sito, dando così la possibilità all’internauta stesso di valutare se sia più attendibile la versione di wikipedia (che secondo me per quanto si protesti rimarrà sempre arbitraria) o quella del diretto interessato.
    Chi glielo faccia fare tutto questo papiello a Marziano per colpa di un fan deficente è poi un’altra questione, come hai detto tu infatti “bisogna ripensare tutto il sistema della vita, qui è tutto sbagliato”, però questa è da tempo storia risaputa.

  11. Sergio

    Scusa, a margine farei presente che Celletti non era il frustrato che usava la divisa per comandare, se ricordi bene il film. Era quello che faceva rispettare la legge, da borghese passava davanti agli stradini che non lavoravano, e se diceva loro di lavorare quelli lo mandavano a quel paese: ripassandoci di fronte con l’uniforme da vigile, quelli dicevano «buongiorno signor vigile» e zitti a lavorare; ugualmente quando fa la multa al sindaco perché la legge è legge. Quel film non parlava di come un cittadino si montasse la testa al momento di avere un po’ di potere, ma di come in Italia si fosse servili (gli operai che di fronte al Celletti cittadino se ne fregano, di fronte al Celletti vigile silenzio e a lavorare) e come alla fine pure l’onesto Celletti dice «ma chi me lo fa fare» quando si accorge che quella contro il sindaco è una battaglia di principio persa in partenza.

    • amlo

      A margine, ti faccio presente la scena dell’aceto, se ti ricordi bene tu. io me lo ricordo benissimo, ma si vede che wikipedia quella scena non la ritiene attendibile. poi: l’ingoto ha un nome e un cognome, e ha tutto il diritto di incazzarsi se deglis conosciuti parlano di lui. e NESSUNO HA ANCORA DETTO DOVE STA SCRITTO CHE HA RIFIUTATO LA RAI, LA COLLABORAZIONE A UN CD E LA PRODUZIONE DI UN ALTRO. se fosse successo ame, che una pagina di wikipedia mi avesse descritto come uno che rifiutava i lavori, senza speigare perché e percome, avrei querelato, perché dire, nel nostro ambiente, che sei uno CHE RIFIUTA IL LAVORo significa farti una nominata di merda. e riperto, invece di fare il cinefilo, dimmi dove sono queste fonti.

      • Sergio

        La questione delle fonti non si pone. Io ritengo la voce proprio non enciclopedica e l’ho messa in cancellazione. A margine, non si fa una voce basandosi solo sul sito personale del biografato: non è fonte terza e attendibile. Fonti terze e attendibili sono riscontri sulla stampa, per esempio. Se l’ignoto cantante dice sul suo sito di avere venduto 30.000 dischi e ‘sta notizia non è scritta altrove, la cosa su Wiki non passa, fine. Su Wiki si fanno voci su quello che è già famoso di suo. Nemmeno Google è un indicatore, perché Google indicizza le cose più cercate, non le cose necessariamente enciclopediche. E se stessimo cercando un incisore del ’700, famoso ma che su Google non compare o che comunque ha solo 3.000 visualizzazioni perché nessuno lo cerca? Google funziona benissimo per fenomeni di massa (la Juve, i Pink Floyd, Obama), non funziona per categorie di nicchia perché o poca gente ne cerca informazioni oppure la bibliografia è vecchissima e non ancora digitalizzata

        • alessio

          Ma infatti io ho pensato al numero di ricerche su google nel caso in cui non ci siano altri motivi di “enciclopedicità” a monte, come per esempio una comprovata tradizione storiografica. Io pensavo proprio al caso specifico di un personaggio vivente che gode di una certa notorietà, e nel caso di Marziano credo sia un dato di fatto.  Poi secondo me un’enciclopedia nata sul web dovrebbe prima di tutto rivelarsi utile a chi usa il web: se decine di migliaia di persone cercano “Gianfranco Marziano” su internet per avere informazioni biografiche sul suo conto, la prima cosa che si aspettano di trovare (a sto punto non so nemmeno se a torto o a ragione…) è una voce wiki. Se quella voce esiste e fa migliaia di visualizzazioni, vuol dire che è utile, e non mi sembra poca cosa. 

  12. anduoglio

    Sergio, il tuo discorso non ha senso. Se dici che wikipedia è un enciclopedia, allora deve seguire un metodo scientifico di ricerca della fonti e questo metodo deve valere per tutte le voci presenti, altrimenti non viene applicato il metodo, appunto enciclopedico, e il sito wikipedia è attendibile esattamente quanto quello di un neonazista che cerca di dimostrare che l’olocausto non si è mai verificato. Inoltre, la tua tesi “verificabilità e non verità” non significa nulla, se non che qualsiasi informazione può essere valida a patto che sia verificabile. Quindi se io creo mille siti dove scrivo portando delle prove confermate su tutti i siti che ho creato, che la terra è una tavola e usando bene i tags di google, questa notizia risulta essere verificabile, wikipedia la deve inserire sul sito? Inoltre dici che se Repubblica scrive 250 concerti e il cantante dice che ne ha fatti 300, per wikipedia è più attendibile repubblica, che tantissime volte è stata sgamata a scopiazzate informazioni dalla rete senza nemmeno verificarle e a copiaincollare dati, statistiche e numeri proprio da wikipedia. visto il livello dei giornalisti sotto-tutto (sviluppati e pagati) proprio repubblica non mi sembra una fonte attendibile. inoltre tu parli di siti, ecc. ma non ti rendi conto che i siti non sono una fonte delle informazioni? una ricerca enciclopedica non può essere fatta via internet. Se wikipedia vuole essere un’enciclopedia deve usare un metodo scientifico, appunto il metodo enciclopedico, altrimenti non è un’enciclopedia, ma un guazzabuglio di amichetti di parte che mettono e tolgono gli articoli sulla base di pareri personali, simpatie ed antipatie irrazionali, stupidaggini campalinistiche e da tifoso di calcio. Sergio ritorno a scuola e impara cosa vuol dire “attingere dalle fonti”. Se la fonte (cioè Marziano) sostiene che non ha mai ricevuto proposte di collaborazione da Paolo Belli, ma perchè cazzo ci deve essere scritta questa frase nella sua biografia? Inoltre, Sergio, dove cazzo sta la verificabilità di questa notizia? Qua si parla di aria fritta, di nulla ridotto ad atroce unica essenza di questa schifezza che è diventato il mondo attuale e la vita in Italia. 

    • Sergio

      Vedi che non hai capito un’acca di quello che ho detto, Anduoglio? Quando dico «Verificabilità e non verità» significa che se io scopro che qualcuno si è creato 40 sitarelli per dire la stessa cosa e salire di rank con google e poi riportare le fesserie su Wikipedia, lo prendo per la collottola, lo piazzo in pagina Utenti problematici e lo faccio cacciare a vita da Wikipedia per manipolazione delle fonti.

      Quando parlo di «fonti terze e autorevoli» significa
      * Quotidiani nazionali (La Stampa, il Corriere, Repubblica, la Gazzetta dello Sport, il Secolo XIX etc. etc. etc.)
      * Opere librarie di chiara fama (se uno è citato da Umberto Eco ho una buona base di partenza per stabilire enciclopedicità del soggetto: se è citato dall’autoprodotto di Oscar Rafone allora sono certo che sia non enciclopedico né la persona citata né detto Rafone Oscar)

      Non significa essere citati nel blogghetto.

      Se poi hai problemi con il mondo attuale e la vita in Italia, c’è sempre la clinica Dignitas in Svizzera, nessuno di noi è obbligato a vivere oltre il proprio limite di sopportazione.

  13. ignoto cantante

    Amlo lascia fa la madonna almeno una cosa è stata ottenuta cioè che è stata proposta la cancellazione della voce su Wikimerda. Un grazie personale a chiunque l’abbia proposta e speriamo che tutti si facciano i cazzacci loro e nessuno si opponga, anzi se qualcuno potesse accellerare la pratica e renderla definitiva mi farebbe cosa graditissima. Io non ci sono riuscito, speriamo che questa sia la volta buona e che in futuro la gente si faccia i cazzi suoi.

  14. anduoglio

    Alessio scrive: “secondo me il criterio per stabilire l’enciclopedicità di una persona fisica dovrebbe basarsi sul numero di ricerche che vengono effettuate su google, cioè su quante volte viene cercato il nome di quella persona tramite il motore di ricerca più diffuso. Visto che wikipedia è un’enciclopedia ad uso e consumo degli internauti, questo metodo mi sembra il più logico per quantificare l’interesse degli stessi a reperire informazioni su qualcuno. Basterebbe concordare un numero minimo di ricerche, così da escludere altri criteri meno obiettivi e più influenzabili dalle solite pastette da parrocchietta. Tutto ciò tendendo ovviamente conto della volontà al riguardo del diretto interessato, se vivente!”
    MIA RISPOSTA: VOI NON AVETE IN MENTE IL CRITERIO SCIENTIFICO CON CUI DEVE ESSERE REDATTA UN’ENCICLOPEDIA SE VUOLE DEFINIRSI TALE. IL METODO DA TE SUGGERITO NON è SCIENTIFICO MA SI BASA SUL CRITERIO “CAZZO DI CANE” DELL’UTENZA DI INTERNET MEDIA. UN’ENCICLOPEDIA NON DEVE ABBASSARSI ALLA MERDA DEI SUOI LETTORI, PERCHE’ DOVREBBE ESSERE L’ENCICLOPEDIA AD ELEVARE CULTURALMENTE LE MERDE SUBUMANE CHE SE NE SERVONO. DETTO QUESTO, SE LA TUA IPOTESI FOSSE VALIDA, SE SCRIVO “PATANA” SU GOOGLE, WIKIPEDIA INVECE DEI NOTI TUBERI DOVREBBE SCRIVERE UN ARTICOLO SULLA PUCCHIACCA, COSI’ COME I VARI PESCI, UCCELLI, BASTONI, MAZZE, VERGHE, ECC. VERREBBERO RICONDOTTI ALL’UNICA CATEGORIA DEL MEMBRO VIRILE, PERCHE’ SU GOOGLE LE ASSOCIAZIONI NON SONO MAI “CULTURALI” MA BASATE SULLA CIUCCIABESTIAGGINE DELL’UTENZA CHE PENSA SOLO A CHIAVARE. UN’ENCICLOPEDIA SI BASA SU UN METODO DI RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI SCIENTIFICO, ALTRIMENTI E’ UNA CAZZATA. LA VITA MODERNA SI E’ RIDOTTA A UN’OPINIONE, COSI’ CHIUNQUE LO PUO’ APPIZZARE IN CULO ALL’ALTRO, TANTO SONO SOLO OPINIONI, ANCHE CHE LA PATANA NON E’ UN TUBERO MA UNA PICCHIACCA.

    • alessio

      premesso che NON sono un “wikipedista” e che in questa storia parteggio per l’ignoto cantante :) secondo me è il metodo che fa l’enciclopedia, non l’argomento. L’argomento “patana”, cioè vulva, o genitali femminili, o riproduzione sessuata, perché non dovrebbe essere enciclopedico? Se trattato in modo scientifico, che male c’è? Trattarlo non credo significhi “abbassarsi alla merda dei lettori”…sarebbe così se magari si trovasse scritto alla voce relativa una cosa del genere ” ‘A patan è ‘a cosa cchiù bella ma chelle zzocole che ha ten’n a ‘sott t fann tropp spantecà“! Io penso che il primo compito di un’enciclopedia sia informare le persone su quanti più argomenti possibili. Siccome comprendere tutto lo scibile umano è impossibile, credo semplicemente che google possa dare un’idea delle informazioni che interessano di più, tutto qui. Tantissime persone seguono Marziano e vorrebbero saperne di più su di lui, non ci vedrei nulla di male se wikipedia volesse assecondare questo bisogno, ovviamente col consenso dell’interessato.

      • amlo

        vedi, il problema è che c’è gente come demart, che ci tiene e viene qua a discutere da signore e in buona fede. poi ci sono quelli che dicono: chemmefrega, famme causa, inatnto io dico che sei ncialtrone e so cazzi tua, io obbedisco agli ordini. e quando dicono così non posso che augurarmi che un giorno qialcuno gli ordini di spararsi nelle palle. riepto: VERIFICABILITA’, NON VERITA’, è un motto AGGHIACCIANTE. a dir poco. AGGHIACCIANTE

  15. Sergio

    Dico la mia. Se non ci sono fonti sulla discografia questa va eliminata subito, e sbaglia chi dei miei, diciamo “colleghi”, ce l’ha tenuta a dispetto dell’evidenza.
    Ma è secondo me la voce intera a non essere enciclopedica, per questo l’ho messa in cancellazione.

  16. anduoglio

    Già uno che partecipa a un’enciclopedia e dice “verificabilità e non verità” vuol dire che non applica un metodo scientifico alla redazione dell’enciclopedia. Umberto Eco, di cui ti riempi la bocca, non sarebbe d’accordo con te.

  17. Demart81

    Scientificità è anzitutto metodo, Anduoglio. Ma non ci addentriamo in dispute sui massimi sistemi. Sergio, wikipediano di lungo corso, ha detto in pratica quello che avrei detto io magari con un po’ di copincolla in più dalle pagine delle linee guida. Mi sta a cuore però ribadire due punti: se sul libro di Marengo e Pergolani sta scritto che Tizio ha collaborato con Caio e non ci sta nessuna fonte ufficiale (se Tizio mi chiama e mi dice “ehi non è vero” è una fonte non ufficiale)  che smentisca, allora l’informazione va messa. Due: se un soggetto (persona animale o cosa) è enciclopedico o no non lo decide il soggetto stesso. Cioè non ha senso dire “ma io su wikipedia non ci voglio stare” perché se rientri nei criteri di enciclopedicità ci rientri e su wikipedia ci stai.

    • amlo

      scientificità?
      no verità? e lo scuorno? la vergogna? NON VERITA’? ma che cazzo dite?

    • amlo

      e chiariamo: wikipedia non è al di sopra del codice penale eh. non è che qualsiasi cazzata trovate scritta sui giornali siete autorizzati a ripeterla.

  18. Demart81

    Poi, anche per le discografie ci sono linee guida e fonti da prendere in considerazione (la discografia di stato, ad esempio). Poi, che chi estende certune voci non lo faccia è un altro paio di maniche.

    • amlo

      guarda, tu sei educato e io ti rispetto, ma a tutto c’è un limite

      • amlo

        e poi, IO PRETENDO DI SAPERE CHI SCRIVE CERTE COSE. no che uno si iscrive, diffama e poi si cancella. troppo comodo. questo blog ha nome e cognome. chi è che ha scritto che lui ha rifiutato cd, collaborazioni, trasmissioni? se non posso sapere nomi e cognomi, la cosa non mi torna.

        • amlo

          perché io non DIFFAMO NESSUNO? eh?

          • amlo

            sono contento e vi fa onore. ma, ripeto, NON BASTA. è la VERITA’, non la cazzo della verificabilità, che conta. come la mettete coi regimi? con la stampa di aprtito? con le ex che tidiffamano in anonimo? se cerchi la verità, controlli LE FONTI e non i giornali, non sbagli mai. almeno dici: il soggeto A dice questo, il soggetto B dice quello. se dici: Repubblica dice, sei un cialtrone. alemno riporta TUTTE le opinioni. e caro demart, sia chiaro, ti rispetto e ti stimo perché vieni qua a parlare: magari penso che sbagli ma ti rispetto.

    • amlo

      ah bene, quindi voi riportete, SENZA VERIFICARE, qualsiasi cazzata venga scritta. me ne ricorderò quando troverò scritto in rete che sei ricchione e fai i bicchini- Dico, ma questo me lo chaimi metodo SCIENTIFICO? MA NDO CAZZO AVETE LA TESTA? mi auguro di non avere mai a che fare con voi. sul serio.

      • amlo

        L?hA DETTO INTERNET: ECCO GLI SCIENZIATI

        • Demart81

          Allora, NON L’HA DETTO INTERNET, ci sta una fetente di citazione a sto benedetto libro di Marengo e Pergolani. Chi non ha controllato sul testo originale HA FATTO MALE A NON CONTROLLARE, ma se ci sta scritto “tratto dal libro di Pinco Pallino” magari si dà per buono che stia scritto là sopra.

          • Demart81

            (oltretutto si tratta di un libro del 2002, fonte alquanto vecchia: ha fatto male due volte a non curarsi di vedere se ci sta qualcosa di più aggiornato)

  19. MrBrown

    Vorrei ringraziare i due gentili wikipediani per avermi chiarito le idee. Se ho capito bene quindi, il metodo Wikipedia consiste nel fatto che in alcuni casi la fonte diretta, il diretto interessato o quel che è, non fa testo, ma quello che riporta deve essere accreditato da altre fonti, quale che sia il loro livello di attendibilità.
    Io vi auguro solo che Repubblica, il Corriere e compagnia bella non vi facciano fare troppi straordinari.

  20. Demart81

    Amlo, ti rispetto pure io, però mi sa che non ci stiamo capendo. Se una tal enciclopedia accreditata (Marengo e Pergolani, Pinco e Pallino, Spic e Span) riporta che X ha fatto Y, allora non c’è a priori alcuna ragione per ritenere che stiano dicendo stronzate. A priori. Se poi esce una smentita ufficiale, meglio se fatta, attestata da terzi (oh, tu scrivi su di me che faccio pompini col culo, io smentisco; come si fa a decidere chi ha ragione?), allora si leva l’informazione fasulla, ma deve essere dimostrata fasulla.

    Con le ex che ti diffamano in anonimo, se una tua ex crea la pagina Amleto de Silva (poniamo) e leva un’informazione per sostituirla con una roba tipo “Amleto ha fatto recentemente un endorsement per Berlusconi”, l’informazione SI LEVA, punto, non ci sono cazzi. Perché è falsa, senza fonti e tutto. Quindi è un paragone che non regge. Quello coi regimi, poi, non c’entra un’acca con Marengo e Pergolani (è un’enciclopedia la loro, non la Pravda). Non sto dicendo che non possano dire stupidaggini anche Marengo e Pergolani, ma la loro è da considerarsi fonte affidabile? Sì? Ok, si tiene l’informazione, ovviamente con in nota la fonte da cui è tratta. Oh, che ti devo dire, non conosco il caso in questione, non so se Marziano abbia rifiutato o meno contratti, DO PER BUONO QUANTO TU E LUI DITE. Ma. Ce l’avete uno straccio di fonte che dica che non è vero? E per “straccio di fonte” non intendo necessariamente Repubblica, sia ben chiaro, era un esempio, ma nemmeno conversazioni private, scritte o orali che siano.

    • amlo

      eh no. sei TU che m devi dire chi m sta diffamando. non io che ti devo provare il contrario. dammi NOME E COGNOME, così, se dice cazzate, lo querelo. no che tu publichi apriori.’il’rifiuto di marzinao non sta scrotto da nessuna parte, eppure è pubblicato. da chi, vi rifiutate di dirlo. e dare retta sol all stampato è, ripeto, da cialtroni. si ascolta solo Mussolini, non Gramsci.

  21. Demart81

    A quanto pare, il rifiuto di Marziano l’hanno scritto Marengo e Pergolani.

    • amlo

      ai tempi miei le enciclopedie controllavano. il resto si chiamavano PETTEGOLEZZI. dare la colpa a pergolani non aiuta. una VERA enciclopedia, non un’accozzaglia di nerd pettegoli, CONTROLLA? credete che le VERE enciclopedie si somportino così?

  22. Demart81

    Marengo e Pergolani non sono due cazzoni di mezzo alla strada, Amlè. Uno dà per scontato che nell’enciclopedia del poprock napoletano, pubblicata oltretutto dalla casa editrice della Rai e non dalla casa editrice Pruvuloni Cotti di Roccapereta, le informazioni siano verificate (proprio quello che si pretende GIUSTAMENTE da wikipedia). Poi appunto, non è la verità? NON ABBIAMO PROBLEMI A RITENERE CHE QUELLO CHE DICI TU SIA VERO, né io né Sergio né nessuno degli altri estensori, amministratori eccetera. Solo che per scriverlo ci vuole una fonte, stampata, online, quello che vuoi, ma una fonte che non sia il “Tizio mi ha detto che non è vero”, perché si situa allo stesso livello della versione opposta, quella che qui si sta contestando, anzi a un livello inferiore, perché, a quanto pare (e se vuoi scrivo “a quanto pare” in corpo 90 perché ripeto, sta su quel sito ma nessuno che io sappia ha controllato sul cartaceo l’aderenza con quello che sta su quel sito), questa informazione che tu dici falsa E IO CI CREDO, TANTO PER INTENDERCI, sta scritta su un’enciclopedia del poprock, non me l’ha detta la parrucchiera mentre scopavamo.

    • amlo

      è questo ilproblema, che voi DATE PER SCONTATO. non conosco marenco, ma perchè lui sì e l’interessato mo? metodo scientifico? questo è copiaincolla, per di più servile: quello più famoso vince. se tu fossi un libero profesionista, e qulcuno scrivesse su wikicazzo che sei sostanzialmente un cazzone inafgidabile, come la prenderesti? bene? io non ci credo.

      • amlo

        se sei advvero un libero professionista, ti auguro di on avere MAI a che fare con wichicpescia

        • amlo

          e io, in titta quetsa discussione, ancora non so CHI CAZZO ha postato sta cosa. io un nome cellò. la vostra fonet, chi ha FISICAMENTE SCRITTO questa cosa, non c’è. me lo dite?

  23. anduoglio

    Gli interventi di questi “wikipediani” confermano quello che pensavo: che dietro a wikipedia c’è una miriade di persone che si dà da fare, si impegna, ma ognuno alla fine fa quello che vuole, ci si confronta, si litiga nei gruppi, ma dietro ciò non c’è alcun metodo scientifico nella ricerca delle informazioni, ci si basa su quello che si ramazza su internet. Si citano Repubblica, il Corriere, la Gazzetta dello sport come fonti, quando i quotidiani non sono fonti di notizie (dimostrando anche ignoranza tecnica della materia). Comincio a rivalutare la Treccani. Almeno quando quando due coglioni si appiccicava per una notizia ad un certo punto uno diceva: “ora piglio la Treccani”, silenzio di tomba, si verificava e chi aveva torto si chiavava la lingua in culo e non si faceva vedere per qualche settimana per lo scuorno. Ora grazie agli “scienziati” che parlano di metodi, di fonti a cazzo di cane, nessuna informazione è più vera, nessuno crede più a niente. Almeno la Treccani per far uscire gli aggiornamenti pagava dei laureati che lavorano alla stesura degli articoli con metodo scientificamente certosino. Oltre a rivalutare la Treccani in questo momento rivaluto quanto affermato da Umberto Eco su internet: non può considerarsi un archivio un insieme di cose non selezionate e che, per creare delle mappe utili per la conoscenza, occorre filtrare e classificare tutto quello che il web può offrirci.
    In verità, l’opportunità di pubblicare qualsiasi contenuto è già offerta ad ognuno di noi da internet. La possibilità della conoscenza, invece, richiede uno sforzo aggiuntivo. Esige esperienza, competenza, dipende dalla creazione e dallo studio di archivi e informazioni attendibili. E se queste qualità non ce l’hanno i wikipediani che hanno scritto qui sopra, vuol dire che non saranno presenti negli articoli scritti da queste persone su wikipedia. 

  24. Demart81

    Mo sei tu che stai insultando, “scienziato con la terza media” a me non lo dici. Passo e chiudo.
    Continuerò a leggerti, comunque.

    • amlo

      ASSOLUTAMENTE non parlavo di te, e mi scuso pubblicamnet se ti ho fatto capire il contrario. tu sei educato e signore, e se ti ho dato l’impressione di pensare il contraio, di nuovo, to chiedo di nuovo SCUSA PUBBLICAMENTE. Mi riferivo a quelli che nascondono la mano. certo non a te.

  25. Demart81

    Scuse accettate. Comunque, neanche io conosco Marengo e Pergolani, fino a oggi ignoravo la loro esistenza, se proprio lo vuoi sapere. Non è questione che siano famosi o no, tant’è vero che né io né tu li conoscevamo. Si tratta, guarda che più chiaro di questo non so essere, che la loro si intitola ENCICLOPEDIA DEL POPROCK NAPOLETANO, non LA MAMMA DI CHI NON ZOMPA FA I BUCCHINI AI MARRUCCHINI. Ci siamo fin qui, no?
    Perché lui sì e l’interessato no. Perché, e non mi riferisco al caso in particolare, non ho l’onore di conoscere Marziano e presumo perfettamente la sua buona fede, l’interessato può essere, scusa il gioco di parole, interessato. Nel senso: poniamo che Marziano abbia davvero rifiutato i contratti (è un’ipotesi eh). Poniamo che tu non conosca Marziano. Secondo te, che non conosci Marziano, cosa converrebbe a Marziano? Ammettere di aver rifiutato i contratti? O dire che non è vero? Ora, ripeto, ho detto Marziano per pura ipotesi, può essere Amlo, Demart o chicchessia di “enciclopedico”. Penso di non dire una cosa tanto campata in aria, no?

    • amlo

      alllora, ti ripeto: tu stai qua a prenderti cazziate che manco ti riguardano, quindi rispetto e buona fede a prescindere, e tieni sempre presnete che insulti e sfottò NON RIGUARDANO MAI TE, ma i vermi anonimi. però, ti ripeto: se tu fossi un artista, e traessi sostentamento anche dalla tua nominata, come prenderesti il fatto di venir definito una specie di cialtrone? lo so che non dici cose campate in aria, NON TU, ma intanto la vita delle persone ne viene coinvolta. ora, a gianfranco non interessa, ma se qualcuno lop faceva a ME, pregiudicandomi la possibilità di pagare la mensa di mia figlia, lo andavo a prednere con la mazza, altro che enciclopedista di stoc azzo. tu, onestamente, che avresti fatto?

      • Demart81

        Allora, per chiudere, non chiamarmi scassacazzi coi consigli di lettura, e non voglio svicolare dalla questione che tu poni, ti linko quelle che sono le nostre linee guida sulle biografie di persone viventi, troverai che sono MOLTO MOLTO GARANTISTE. http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Biografie_di_persone_viventi
        Però mo devo staccare che la giornata non è ancora finita.

        • amlo

          lo so che è tardi e ti ringrazio, però ripeto e ti autorizzo a ripeterlo nelgi ambienti di wikipedia: se lo fanno a me, e mi rovinano la fatica, li vado a prendere con la mazza.

  26. anduoglio

     A parte il fatto che io vorrei proprio leggere COSA abbiano davvero scritto Marengo e Pergolani su Marziano, ma se viene il Marziano e dice che non è vero che ha rifiutato una proposta da parte di Belli, perchè Belli non lo ha mai contattato (idem per le altre cose che Gianfranco Marziano dichiara che non gli siano mai capitate) perchè si deve credere di più a Marengo e Pergolani che a Marziano? A smentire una notizia del genere ci va a perdere Marziano, perchè non credergli?
    E’ come se un omicida, colto da senso di colpa, si decide a confessare dopo qualche anno da un processo in cui è stato assolto per mancanza di prove e gli dicono che lui non può confessare perchè è stato assolto. Ma come ragionate? Le fonti sono le fonti e se viene una fonte più attendibili di un’altra bisogna ascoltare la fonte più certa. E in questo caso, chi meglio di Marziano può testimoniare sulla sua di vita? Se Marziano dice che questo Paolo Belli non lo ha mai visto, che alla rai non sanno nemmeno che lui esiste sulla faccia della terra, ecc. perchè non gli dovreste credere? Ma questa dovrebbe essere l’attendibilità e il metodo di Wikipedia? Citare come fonti i giornalisti sottopagati e sempre meno lucidi di Repubblica, Gazzetta dello Sport e Secolo XIX e i libri pubblicati dalla rai? Ma avete visto i presidenti che ha avuto la rai negli ultimi 20 anni? Avete visto le loro facce? Che libri importanti ha pubblicato la rai? Libri che hanno davvero detto qualcosa di importante?
     A questo punto citiamo come fonti pure i telegiornali della rai e gli scoop di Minzolini, visto che vi ammoccate tutto quello che scrivono. 

  27. Demart81

    “A parte il fatto che io vorrei proprio leggere COSA abbiano davvero scritto Marengo e Pergolani su Marziano”: io pure.

    “se viene una fonte più attendibili di un’altra bisogna ascoltare la fonte più certa” appunto, anduoglio, appunto.

  28. Lily

    Mi chiedo sempre come mai chi si assume il titolo di ENCICLOPEDIA non fa quello che le altre ENCICLOPEDIE si sentono in dovere di fare: cercare di informare in maniera quanto più aderente alla verità.
    Ah già… perchè non è il vostro lavoro.

    Guarda Demart81, non c’è regoletta che possa giustificare una simile mancanza di responsabilità, per di più collettiva, riguardo il diritto civico di essere informati. Era tanto che ve lo volevo dire: NON SIETE UNA ENCICLOPEDIA!!!

    (cazzu iu)

    • Lily, cos’è per te la verità di cui ti riempi la bocca? È una domanda seria.

      • alessio

        ià ma mo’ che che c’entra buttarla sul filosofico, questo “quid est veritas?”, qua si sta parlando di fattarelli concreti e facilmente verificabili, mica del senso della vita…

  29. x demart

    allora ho letto sul link relativo alle linee guida di wikipedia che dice testualmente : Wikipedia contiene biografie di persone che sono sufficientemente enciclopediche perché si possa scriverne una voce, ma che non sono molto note. In questi casi, le informazioni da includere sono esclusivamente quelle concernenti le attività rilevanti del soggetto…leggendo la voce compilata da wikipedia si evince che: queste attività “rilevanti” si limitano all’autopubblicazione di ebook messi in rete e quindi stampati da case editirici semisconosciute (in poche centinaia di copie…nessuno di tali libri è ai stato presente nemmeno nei primi 100 libri di nessuna classifica) per il resto a voce è infarcita da commenti e da si dice totalmente inutili nel caso di un personaggio poco noto (sempre secondo le linee di wikipedia). ho letto anche i criteri di verifica delle fonti…e si afferma esplicitamente che “Non devono essere riportare indiscrezioni”…che sono esattamente ciò che è riportato nella fantomatica enciclopedia del rock napoletano…corteggiato dalla rai e da numerosi produttori…non accetta per pigrizia…., ma poi anche le pietre sanno che nel 2002 Vitaminic non esisteva perche era affondata dopo la bolla speculativa del 2001 addirittura si nell autorevole enciclopedia si affrema che vitaminic avesse in catalogo ben 9 Cd (nel 2002 forse nemmeno i led zeppelin avevano 9 cd pubblicati) pubblicati con chi? boh….se queste per voi sono le fonti attendibili…fate una cosa magari la prossima volta prima di fare copia e incolla perdete 2 secondi a leggere quello che copiate incollate, questa è la differenza tra un enciclopedia vera e la sua versione karaoke, ma soprattutto se vi date delle regole cercate di rispettarle perchè sennò uno ne deduce che una sezione quale quella di CURIOSITA’ (addirittura avete fatto una sezione curiosita per un personaggio poco noto) sembra che abbia l’unica funzione di fare da spot pubblicitario per delle pubblicazioni di qualche grossa casa editrice…infatti leggo dalla cronologia della pagina che nelle sue stesure precedenti veniva sistematicamente cancellata fino al 2008 perche ritenuto un personaggio non enciclopedizzabile (ma l’enciclopedia del rock non è del 2002?) e poi è miracolosamente apparsa non appena sono state inserite le sezioni critiche e curiosità che rimandano a pubblicazioni e ad autori di grosse case editrici…Quindi stando alle linee che tu hai citato mi sembra che questa pagina le contraddica TUTTE, anzi sembra un campionario di contraddizioni e , dulcis in fundo, viene accreditata una discografia inesistente che a quanto leggo nella cronologia delle pagine precedenti era stata rifiutata perchè semplicemente quei dischi non esistevano…come mai è riapparsa, e come mai riappare dopo che questa cosa è stata fatta notare, c’è qualcuno quindi su wikipedia che decide anche quantisticamente cosa sia reale o cosa non lo sia?

    • alessio

      mazià ma invece e t’appiccicà cu sti sciem ‘o vuo’ fa’ stu cazz e sito, mannagg a maronn!!!!!

    • Demart81

      Hai letto e questo ti fa onore, ma perdonami, ma sembra che non ti sia chiaro molto di quanto hai letto. Punto uno: “anche le pietre sanno” non è un argomento. Io non lo sapevo. Non stiamo parlando di 2+2=4, in fondo. Quindi servono le fonti. Sulla fantomatica enciclopedia, ripeto fino alla noia: CHI HA ESTESO LA VOCE HA FATTO MALE A FIDARSI DI QUEL SITO E A NON CONTROLLARE SUL CARTACEO (di solito controlliamo, ma essendo VOLONTARI non possiamo stare a monitorare in continuazione tutto ciò che milioni di utenti scrivono, si monitora certamente ma qualcosa sfugge, e la storia di wikipedia insegna che chi trucca le fonti viene sgamato e accompagnato alla porta, presto o tardi). Ma altresì, SE SULL’ENCICLOPEDIA DI MARENGO E PERGOLANI STESSE SCRITTO COSÌ SAREBBE IN LINEA CON LE LINEE GUIDA SULLE FONTI RIPORTARE L’INFORMAZIONE. Perché un’enciclopedia del pop rock napoletano pubblicata da una casa editrice di rilevanza nazionale è da considerarsi fonte attendibile e non pettegolezzo da lavandaie. Sull’enciclopedicità di Marziano, il rimando è ai criteri di enciclopedicità che ora sinceramente mi sfotto di andare a cercare, se cerchi un po’ li trovi.

      • amlo

        scusami ma uno studioso serio, ma serio, non si accontenta di dire: eh ma sta scritto là.

        • Demart81

          Infatti lo scopo non è una ricerca originale.
          Per Alessio: hai detto bene, VERIFICABILI, vivaddio.

  30. anduoglio

    ve lo dico io perchè Marziano è stato messo su wikipedia come piaceva ai wikipedisti. Perchè Marziano piace, la cosa abbrucia a tanti, ma è così. Marziano è amato e su google tra i musicisti è probabilmente tra i più ricercati. Vogliamo scommettere su quale biografia sia più letta? Marziano o Belli? E se clicchi sulla biografia di Marziano forse c’è qualche possibilità maggiore di veder letta la biografia di Belli, semmai leggendosi pure la sua discografia? E se clicchi su Marziano e ti leggi che esiste un’enciclopedia del rock napoletano forse un paio di copie in più si vendono, esatto?
    Marziano è un nome che “tira” e in tanti ci hanno mangiato sul suo nome, forse più che Marziano stesso, e quasi sempre senza il consenso stesso di Marziano.

  31. anduoglio

    Sicuramente non c’entra nulla Belli, è giusto per far comprendere il succo del problema.  

  32. x demart2

    anche le pietre sanno vuol dire che ci sono tonnellate di articoli e documentazione su vitaminic reperibili era superfluo linkarle (crollo del nasdaq etc… e di tutti i titoli .com…penso che ne avrai sentito parlare…o no?), secondo punto: credo che non ti sia chiara la differenza tra fonde attendibile e pettegolezzo da lavandaia…l’attendibilità non è data dallo scrivere ENCICLOPEDIA ma da come l’enciclopedia è fatta…una qualsiasi enciclopedia o dizionario serio supporta le affermazioni con le fonti…cosa che nella fantomatica enciclopedia non accade, a questo punto se avessero scritto che marziano aveva rifiutato i genesis la cosa diventava vera? soprtattutto nei casi di personaggi poco noti le fonti andrebbero documentate perche se scrivo una cazzata su gilmour mi sputtanano altre fonti se la scrivo su un personaggio non noto allora la fonte attendibile diventa qualsiasi cosa anche se non corroborata da alcun riferimento reale? Vedi il problema di wikipedia è proprio questo il fatto che voi dichiarandovi eroicamente volontari vi sentite titolati a fare il bello e il cattivo tempo su tutto ed essendo dei dilettanti nascosti dietro a un nick name (come il tizio che ha scritto la voce in questione che si è iscritto e cancellato contestualmente..) non rispondete di nulla. Ora se io scrivo su una rivista o un dizionario o un enciclopedia seria una cazzata ne rispondo e qualcuno mi puo chiedere scusa ma chi cazzo ti ha messo li e con quali competenze…su wikipedia no…infatti qualcuno scrive roba tipo: virtuoso della chitarra elettrica senza avere ovviamente alcuna idea di cosa significhi virtuoso e di chi siano i virtuosi di tale strumento se uno poi ve lo fa rilevare ve ne uscite con delle argomentazioni da azzecagarbugli o con dei generici io non centro…o mica possiamo monitorare tutto…allora fatevi i cazzacci vostri e parlate di ciò che conoscete anzicchè citare regolette che copiate ed incollate senza nemmeno leggerle perchè secondo le Vostre regole quella pagina non doveva esistere andava rimossa ed era gia stata rimossa, trattandosi di personaggio poco noto secondo wikipedia dovevano essere riportate solo le opere rilevanti (ammesso che ce ne fossero) non una pagina intera di cazzate critiche curiosita con scopi evidentemente promozionali per altri libri e autori. e poi se non potete monitorare tutto è strano che questa pagina sia cosi monitorata a quanto vedo dalle correzioni della cronologia nella quale wikipedia si ostina a riproporre una discografia che lei stessa aveva dichiarato inesistente…se volete creare un enciclopedia libera e autorevole cominciate a qualificare i redattori con nomi e cognomi e soprattutto quando scrivete di musica o di qualsiasi altro argomento fatelo fare a chi ha una competenza in merito perchè a fare i nerd volenterosi copia e incolla siamo bravi tutti e soprattutto rispondete nel merito 

  33. p.s.

    visto che ti sfotti di indagare sui criteri di enciclopedicità di marziano ti allego i criteri di wikipedia per scrittori e musicisti ( a meno che marziano non sia presente su wikipedia per motivi imperscrutabili…)
    In assenza di un’inequivocabile enciclopedicità dovuta a motivi storici o artistici innegabili e fermi restando quindi i criteri generali sulle biografie, sono considerate voci enciclopediche quelle relative a gruppi musicali e a solisti che soddisfano i seguenti criteri.

    L’attività musicale deve essere stata svolta in modo professionale almeno a livello nazionale attraverso:
    la registrazione di almeno 2 album non autoprodotti, realizzati per una etichetta discografica riconosciuta e distribuita almeno a livello nazionale; sono esclusi quindi i singoli, gli EP, i demo e le realizzazioni promozionali o artigianali di ogni genere; è esclusa anche la sola realizzazione di materiale sonoro o video distribuito, in proprio o da terzi, esclusivamente via web o attraverso canali esclusivamente informativi, giornalistici o divulgativi.
    la realizzazione di concerti e tournée a livello almeno nazionale o la partecipazione a eventi musicali, rassegne, festival di rilevanza almeno nazionale; sono quindi escluse le esibizioni in locali pubblici o privati e la partecipazione a eventi esclusivamente locali;
    la partecipazione, in voce o in video, a eventi mediatici pubblici di rilievo almeno nazionale, con la trasmissione di esibizioni dal vivo o di brani e opere musicali preregistrati (compresi i video clip) attraverso emittenti televisive, radiofoniche di rilievo almeno nazionale. ….

    quindi fin qui non ci siamo….ma passiamo alla letteratura
    Scrittori [modifica]
    Sono considerate come voci enciclopediche, e quindi inseribili senza specifico vaglio da parte della comunità, le biografie relative a scrittori che si sono distinti in maniera particolare e notevole nel proprio settore, cosa che, se non palesemente evidente e sostenuta da fonti terze, viene determinata in base ai criteri che vengono di seguito esposti.

    Uno scrittore è considerato di rilievo enciclopedico quando soddisfa tutti i seguenti quattro criteri:

    ha pubblicato almeno tre libri con una casa editrice che non produce prevalentemente scritti di esordienti o pagati dagli autori stessi;
    è presente con i suoi scritti sui principali circuiti distributivi[1] e in almeno una catena di librerie[2], oppure la casa editrice con cui ha pubblicato, anche se non massicciamente presente nei circuiti commerciali, è tuttavia una casa editrice di grande rilevanza storica o di riconosciuta autorevolezza nel proprio settore;
    un suo testo ha vinto premi di rilievo nazionale o internazionale, oppure ha ricevuto recensioni critiche da autorevoli quotidiani a diffusione nazionale e/o autorevoli riviste di settore a diffusione nazionale;
    (per la saggistica) è adottato come manuale di studio in più università statali, escluse tuttavia le università in cui l’autore è docente, oppure è un testo citato in molte pubblicazioni di livello universitario e/o monografie e/o altri saggi.

    e direi che non ci siamo nemmeno qui….

    direi quindi che la discussione può chiudersi qui e chi voleva farsi un’idea se l’è fatta

  34. ROSSELLA

    marziano : ingressso libero = wikipedia : x (incognita)
    La discussione è interessante. Ma da provinciale quale sono pongo una question?
    se c’è un metodo che determina delle linee guida, è questo mi pare abbastanza comprensibile per una libera enciclopedia (gratuita) che si avvale di innumerevoli collaboratori, quando si verifica la possibilità di migliorare lo scopo ultimo (l’informazione) fornendo delle rettifiche al modus operandi, perchè fare una baraonda di tale portata???
    e non mi riferisco a chi come demart ha espresso una difesa anche sotto certi aspetti comprensibile. Ha fornito semplicemente una spiegazione sui meccanismi di approvvigionamento della notizia e/o informazione.
    Sta bene! Ma quando l’interessato stesso fornisce una inconfutabile o riscontrabile prova che le informazioni riportate sono errate, che cavolo c’entra una risposta del tipo “resti onorato della presenza su wiki e non ci stia troppo a pensare….” (mi sembra che il senso fosse stato quello).
    Seriamente perchè non migliorare SEMPLICEMENTE una cosa che, a dir la verità, trovo utile, innteressante e propositiva????
    Io sono provinciale, mi perdo se devo scrivere qualcosa… ma mi piace il pensiero sempllice e lineare.
    Wikipedia l’ho consultata, la consulto e la consulterò ancora. Ma certo non è una difesa accettabile quella di aver pubblicato qualcosa di non corretto con la tesi che lo riportavano fonti terze e non prestando alcuna dovuta attenzione alla segnalazione arrivata. Tanto più se questa segnalazione diventa anche insistente. Un dubbio deve venire … o noo??

  35. anduoglio

    La vicenda del povero Marziano sta prendendo delle tinte grottesche e kafkiane. Non so se state leggendo i commenti alla pagina su Marziano.
    Praticamente dicono che Belli ha contattato Marziano perchè c’è una fonte (anonima) autorevole che lo sostiene. Fatemi capire: dei “volontari” (anonimi) di wikipedia decidoni le sorti della biografia di una persona con none e cognome dicendo che una fonte (anonima) garantisce sull’attendibilità di un’informazione e che se Marziano vuole deve portare una fonte che dimostri che Belli e Marziano non si conoscono, ma che la fonte non deve essere Marziano stesso, ma deve essere attendibile per poter sostenere che due persone non si conoscono.
    Questi non sono dei volontari amanti del sapere e della divulgazione, sono dei burocrati della Germania dell’est, ma senza leggi e regole, per i quali vige un’unica verità: quello che c’è scritto su Wikipedia.

    Ecco quello che c’è scritto nella discussione

    - Il mitico Faraone sembra non gradire molto questa pagina e ne chiede ufficialmente la rimozione [1]…Che si fa in questi casi??? Utente:Sanko
    Non mi risulta che per pubblicare informazioni (non sensibili) su personaggi pubblici, si debba chiedere il permesso :-) –Gac 10:15, 25 gen 2013 (CET)

    se scrivete cose false, smentite dallo stesso Marziano, perchè dovete diffamare? Secondo Marziano: Marziano non ha MAI avuto contatti con la rai. Marziano non ha MAI rinunciato a collaborazioni con Daniele Sepe. ) Marziano non ha MAI rinunciato a pubblicare un CD prodotto da Paolo Belli, non ha MAI ricevuto da quest’ultimo nemmeno una telefonata. Marziano non ha mai continuato da solo nessuna tournee, dopo aver fatto sciogliere il gruppo Mercatello’s Colonnels

    Se scrivete falsità perchè non dovete credere alla persona oggetto della biografia? — Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 151.15.5.193 (discussioni • contributi) .
    Non ti è molto chiaro come funziona Wikipedia, vero? Chiunque può liberamente modificare ed editare le voci, anche tu se vuoi, basta portare fonti a supporto di quanto si afferma. Secondo te non è vero che ci siano stati quei problemi con Belli e la Rai? La fonte dice il contrario quindi io credo alla fonte. Tu porta una fonte più autorevole e il testo verrà modificato, tutto qua. Idem per tutte le altre tue rimostranze. A margine, evita concetti spiacevoli come “diffamazione” ed evita per piacere di scrivere in maiuscolo, ok? Buona continuazione –Fabius aka Tirinto 14:50, 6 giu 2013 (CEST)

  36. anduoglio

    La risposta di Fabius aka Tirinto è quanto di più beffardo e kafkiano sia stato mai scritto dopo la scomparsa di Kafka stesso.

  37. anduoglio

    A questo punto diventa una questione di principio per vedere cosa succede. Se si manda a wikipedia un documento scritto e firmato da Belli e Marziano, in cui entrambi affermano di non conoscersi, wikipedia la toglie questa voce? Ma poi, non capisco: Paolo Belli è emiliano, a Marziano non lo capisce nemmeno, non ha mai fatto il produttore discografico, ha fatto il cantante per qualche anno e mo fa i programmi dei balletti in tv, ma secondo voi, uno di Modena che non capisce il Napoletano (figuriamoci lo slang di Mercatello), che ha sempre fatto un certo tipo di musica (pop con sfumature jazz e blues abbastanza leggere e canzoncine da tv con “ci baciamo tutta la notte” ripetute all’infinito) e che non fa il produttore, ripeto, secondo voi, si sentiva Marziano su internet e gli piacevano le sue mali paronte così tanto da voler diventare produttore, investire soldi in Marziano e fargli fare un disco? Ma un poco di logica ci vuole pure nella vita. Comunque a questo punto se qualcuno fornisse una scannerizzazione della pagina dedicata a Marziano sull’enciclopedia del poprock napoletano non sarebbe male.

    • amlo

      sappiamo da fonte più che sicura che Belli conosce Marziano e le sue canzoni. ovviamente non si è mai nenache sognato di produrre un cd per Gianfranco; ma è inutile dirlo a chi non vuol sentire.

  38. anduoglio

    Ma quindi se Belli conosce Marziano, perchè non inviare questo documento e sputtanarli? Ormai è una questione di principio.
    Comunque a me sembra tutto assurdo. Se l’autore smentisce, ma dicono “eh no, c’è una fonte autorevole”, la qual fonte non porta le prove della propria affermazione, su cosa si basa la vita intera? Come scriveva un wikipediano, a wikipedia non interessa la verità, ma allora che sfaccetta.di enciclopedia è?
    Allora bell’è buono si sceta qualcuno “autorevole” mette una biografia su di me e scrive che mi sono tenuto a una famosa, io smentisco perchè non me la sono mai tenuta e perchè semmai sono sposato, pantofolaio e la sera esco di casa solo per buttare la mmunnezza e così passo un guaio, e invece ti lasciano questa cazzata perchè la fonte è autorevole (a parte il fatto che le uniche fonti potrebbero essere solo cazzo e fessa) e perchè “in fondo dovresti essere orgoglioso”.

  39. Giordamas

    Libero Peggiore… Ggiesù, vuoi dire Liberato Reo, detto “Libero o’ Peggiore”?

    • amlo

      io uno ne conosco

      • Giordamas

        Faceva il zugo al pomidoro con lo zucchero e me regalaje una giraffa porta-cd di legno trovata per dentro la monnezza. Agg’ capit’ utt’ cose di codesto circolo gutturale, cioè volevo dire “culturale”.

  40. dex

    http://www.youtube.com/watch?v=zW8hTUicoC0

    questo è uno dei tanti servizi contro wikipedia (e nemmeno il più comico, che ora non trovo) da parte delle reti mediaset…. aspetta un attimo… delle reti mediaset ahhahahah! IL BUE CHE CHIAMA CORNUTO L’ASINO!

    il mio parere è semplice:
    esiste un’enciclopedia attendibile al 100% …NO, per cui inattendibilità per inattendibilità, preferisco sostenere una realtà come wikipedia che magari errando anche parecchie volte, si basa comunque su dei principi sacrosanti come l’accessibilità, il no profit, ecc…
    per cui partendo da questo presupposto, tocca al lettore scegliere come comportarsi: se in modo intelligente o meno.

    mo la faccio io la classifica dei tipi di lettori (magari amlo ti do spunto per farne una delle tue):

    1) c’è quello (come me) che per indolenza gli basta quello che trova scritto su wikipedia, ma è sempre consapevole di non poter appellarsi sempre a questa come un prete si appella alle sacre scritture, e per questo ammette un margine d’errore.

    2) c’è quello che confronta varie fonti e non si limita a dare per buona la prima che trova su qualunque tipo di enciclopedia.

    3) c’è l’opposto del tipo 2, cioè quello che pure se legge una cosa su topolino pensa che sia la verità e ti mette i link per commentare e dirti che è come dice lui perchè l’ha detto mickey mouse.

    4) c’è quello che se ne fotte di questi discorsi da nerd (cioè il 99% della popolazione) e continua a vivere di fantacalcio e bollette alla snai

  41. anduoglio

    Non sono discorsi da nerd, si tratta della vita di una persona. Come ha scritto Amlo, se a me fosse capitato quello che è successo a Marziano (una falsa verità spacciata per vera su un sito che tanti stolti ritengono attendibile) non avrei fatto nemmeno le denunce, avrei preso una mazza da baseball e mi sarei fatto giustizia. Quando sono coinvolte le vite reali delle persone, non sono discorsi da nerd.
    Non si tratta di una formula sulla fisica quantistica sbagliata o della data di nascita errata di Napoleone III, c’è la vita di una persona che ha dato molto divertimento a tanti e sul cui lavoro in molti hanno speculato guadagnandoci senza nemmeno ringraziare Marziano. Non è un discorso da nerd.